Migranti trasferiti, il paese li rivuole

Arrivati da Senegal, Gambia, Costa d'Avorio, Mali e Nigeria e perfettamente integrati a Ripabottoni, 32 migranti si sono visti chiudere la struttura che li accoglieva e l'11 gennaio sono stati trasferiti in comuni vicini. Ma ogni giorno, all'ormai ex direttrice del Centro di accoglienza straordinaria (Cas) Patrizia Pano scrivono su Facebook "Ci manchi, ci manca Ripabottoni". E anche loro mancano agli abitanti che in 152, su circa 500, con una petizione hanno chiesto alla Prefettura di Campobasso di farli tornare. Ma Ripabottoni è già sede di Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati), non può ospitare anche un Cas, sarebbe la motivazione all'origine del provvedimento. Danilo Leva (LeU) ha scritto al ministro Minniti: "Questa storia di integrazione è stata bruscamente interrotta dall'iniziativa del sindaco che ha ottenuto la dismissione del Centro. Ma davanti a esempi positivi di accoglienza, le istituzioni devono incentivare le buone pratiche, non reprimerle".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. ManfredoniaNews.it
  2. ManfredoniaNews.it
  3. ManfredoniaNews.it
  4. ManfredoniaNews.it
  5. NoiNotizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Castelluccio Valmaggiore

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...